Archivio per la categoria CONTATTI

Collettivo zapatista Marisol Lugano ( Svizzera)

Per contattare il Collettivo Zapatista di Lugano puoi usare questo
indirizzo mail, saremo lieti di risponderti al più presto:

Oppure
usare questo indirizzo postale:
Collettivo
Zapatista
c/o CSOA il Molino
Viale
Cassarate 8
CH – 6900 Lugano
Qui
invece alcuni
banner
 

banner

Nessun commento

Perché il CZL sostiene il CSOA il Molino

...Una delle motivazioni principali della rivolta del movimento zapatista è la volontà di ribellarsi, di opporsi al crimine mondiale chiamato neoliberismo. In questa ottica l‘Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale ha lanciato un appello all‘unione di tuute quelle forze speciali nel mondo che si oppongono al neoliberismo in ogni sua forma. Un‘unione che tenga si conto delle diversità dei vari movimenti, ma nella quale non si perda di vista ciò che le accomuna, cioé la volontà di lottare contro il nemico comune: il Neoliberismo.

Ciò che ci dicono gli zapatisti è semplice: il miglior modo per aiutarci è combattere il neoliberismo nelle forme in cui si manifesta nel vostro paese, perché solo se ognuno di noi, in ogni parte del mondo, farà qualcosa contro questo progetto criminale „mondiale“, avremo delle possibilità di vittoria. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Contatta il CZL

Per contattare il Collettivo Zapatista di Lugano puoi usare questo indirizzo mail, saremo lieti di risponderti al più presto:

Oppure usare questo indirizzo postale:
Collettivo Zapatista
c/o CSOA il Molino
Viale Cassarate 8
CH – 6900 Lugano
Qui invece alcuni banner
 
banner 

Nessun commento

Come nasce il collettivo zapatista di Lugano

Il governo messicano avrebbe preferito praticare una silenziosa ma feroce repressione nei confronti dell’EZLN, lontano dagli sguardi dell’opinione pubblica internazionale, per non rovinare quella immagine faticosamente costruita di paese democratico e ormai sviluppato.

Questo perché al grande capitale internazionale non piace investire in un paese in cui vi è un’instabilità sociale o dove c’è un governo che si dichiara democratico e di fatto pratica una violenta repressione su una indifesa popolazione indigena. Non sta bene per una questione d’immagine.

Difatti, il ruolo dell’opinione pubblica nazionale ed internazionale è stata una delle principali cause che ha impedito al governo di "eliminare il problema" con una guerra. Prosegui la lettura »

Nessun commento

  • LA PIRATA

  • LIBRO BRIGADA CALLEJERA

  • OPUSCOLO SEXTA-OTRA

  • CO.R.UM – Noticias en espanol

  • PROGETTI PIRATA

  • PIATTAFORMA PIRATA

  • DIGNA RADIO

  • OTRA EUROPA INFO

  • PRIGIONIERI POLITICI


    No estamos tod@s


    Pres@s de la Otra

  • REPORT XANICA 2011

  • PIANO TURISTICO CHIAPAS

  • TURISMO COSCIENTE

  • RIVISTA DEGNA RABBIA

  • OPERE RABBIA DEGNA

  • DISTRIBUZIONE CAFFÈ REBELDIA

  • PERIODICO ANARCHICO